GINO PELLEGRINI dipinge a Dozza il VESSILLO DI GAIA

Gino Pellegrini dipinge il suo cielo

Gino Pellegrini dipinge il suo cielo

le sue stelle

e la bandiera di Gaia, la terra.

Il 20 settembre 2009

Gino Pellegrini ha innalzato a Dozza il Vessillo di Gaia.

Un alzabandiera simbolico ed inusuale , nella miglior tradizione delle azioni pittoriche di questo scenografo generoso ed instancabile che, con abilità sorprendente , sa rivelarci in un soffio tutta la poesia dalla terra e dal cielo. Dapprima è apparso uno squarcio di cielo stellato, poi la terra, quindi la silouette della bandiera, infine la scritta, col titolo a destra dell’asta. Il tutto realizzato con la velocità e la maestria che caratterizzano il lavoro di Gino Pellegrini. Un’ operazione scenica sottoolineata, come spesso accade nelle performances del maestro, da musica e parole. Ad accompagnarlo questa volta Marina Mazzolani e Corrado Gambi della Compagnia Teatrale della Luna Crescente di Imola che hanno recitato una scelta di testi sulla creazione e Maurizio Piancastelli che con strumenti a fiato e percussioni ha eseguito musiche tratte dalla colonna sonora di 2001: Odissea nello spazio.

Maria Giulia Alemanno



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *