8 march - Maria Giulia Alemanno

8 marzo. Quante cose ancora da dirci…

2410 © Maria Giulia Alemanno: Quante cose ancora da dirci… tecnica mista su tavolozza 2016 Cara Pita, anche quest’anno è arrivato l’8 marzo ma non c’è nulla da festeggiare.  Quasi azzerati i contatti, sono in compenso aumentate le violenze. Tante, troppe su noi donne. Tu che vivi ormai da tempo in un’altra dimensione, guarderai con incredula tristezza questo nostro mondo impazzito. Ricordi le lotte, le emozioni condivise, la voglia di cantare al vento la nostra libertà? Tutto mi sembra ora inghiottito dal silenzio irreale di un pericoloso mare immobile. Ma quante cose ancora da dirci, amica sorella mia! Perché nonostante tutto, come allora, …

Mamma e papà sposi web

Mamma Laura , primo compleanno lassù

0210  Laura e Giovanni il 6 maggio 1950 Cara mamma Laura, oggi è il tuo primo compleanno lassù, ma non fuori casa. Quando una persona amata se ne va, presenza e assenza diventano un tutt’uno, avvertiamo la sua mancanza e contemporaneamente ci pare di averla accanto. Così è anche adesso mentre ti scrivo, sei qui con me e mi dici:” No, il computer in cucina no, per favore! Cerchiamo di tenerla in ordine. Non si sa mai chi potrebbe arrivare!”. Tranquilla, non arriverà nessuno. È domenica, siamo di prima mattina, fuori fa freddo e c’è il deserto. La pandemia ha quasi …

ANGELO DELL'INCONSCIO 300 b viso copy

ANGELO DELL’INCONSCIO

0300 Angelo dell’inconscio grafite, inchiostro di china, acquerello su carta 2019 Aveva piccole ali l’angelo dell’inconscio, ma volava alto, volava lontano.   Angelo dell’inconscio, particolare Sorvolava paesaggi interiori, oceani, foreste, montagne e villaggi dove avvenivano cose misteriose che solo lui poteva vedere. C’era un gran vociare laggiù in contrasto con i silenzi delle valli, una vita frenetica in luoghi irraggiungibili.   Angelo dell’inconscio, part. Profilo C’erano sorrisi e pianti, scontri violenti, abbracci d’amore, pochi attimi di quiete. L’angelo dell’inconscio conosceva segreti che non rivelava a nessuno, Si limitava ad osservare, lui stesso senza capire.

Alemanno_strade divise_copy part2

LE NOSTRE STRADE DIVISE

1310 acquerello e china su carta 2019/20 Intravedo laggiù le nostre strade divise.   Come sia accaduto non so, nemmeno più me lo chiedo. I giorni volano i pensieri si perdono in cieli incolori. Non è più tempo di sogni e nemmeno di rimpianti.

Alemanno_ papà_ girasole_copy

RICORDO DI UN PAPÀ SOLARE

0110 È già passato un anno da quando se n’è andato ad esplorare una nuova dimensione il nostro caro patriarca. Lui, così proiettato verso il futuro, sempre desideroso di viaggiare e di scoprire, chissà come avrebbe vissuto questo tempo sospeso, questa esistenza senza abbracci, questo scenario di sorrisi celati… I muri di casa gli sarebbero stati stretti? Credo che il suo proverbiale ottimismo avrebbe comunque dettato le regole. Lo immagino sereno in salotto a leggere il giornale, in cucina a tavola  contento di condividere con noi un piatto di riso delle sue risaie,  al pomeriggio appisolato sul divano verde che …

viandanti_ musicisti_Maria Giulia Alemanno_ copy

IO SONO GLI ALTRI: a CRESCENTINO una grande mostra di MARIA GIULIA ALEMANNO con le tavole di San Rocco e del FOLKCLUB

1620Coppia di musicanti quinta tavola della scenografia della “Sacra Rappresentazione di San Rocco” acrilico, 180 x 100 cm. 2001 MARIA GIULIA ALEMANNO IO SONO GLI ALTRI corale per un ricordo mostra personale a cura di CMT – Collezioni Mostre Turismo 6 dicembre 2019 – 6 gennaio 2020 CHIESA DELLA RESURREZIONE Via Bena CRESCENTINO (Vercelli) Inaugurazione Venerdì 6 dicembre, ore 18.00 Orari: venerdì, sabato e domenica:10,00 / 11,30 – 16,30 / 18,00 chiuso 25 – 26 – 31 dicembre e 1 gennaio INGRESSO LIBERO Info: +39 348 7053016 Con il patrocinio di Città di Crescentino e Parrocchia dell’Assunta in collaborazione con …

dig

PER I MIEI MORTI. IN CUCINA

0100 Come sempre,  la sera del primo novembre,  un pensiero per loro in cucina. Castagne bollite, mele e noci, un piccolo mazzo di fiori, una bottiglia di vino e quest’anno anche un bicchiere d’acqua per papà che era astemio ma in compenso, per nulla al mondo, avrebbe rinunciato al suo quotidiano mucchietto di caramelle alla menta. Gli piaceva tanto vedermi apparecchiare la tavola per i suoi vecchi. “Forse non se ne sono mai andati dalla loro casa – diceva – forse sono rimasti qui per farci compagnia.” Ora che anche lui mi guarda da oltre il velo, faccio fatica a …

San Francesco_Santa Chiara_nido_MG Alemanno_copy Renato_scagliola_country_smoke_jpg

RENATO SCAGLIOLA e gli uomini dal breve destino

0120 Renato Scagliola, giornalista, scrittore, cantambanco, amava il Poema Fisico di Empedocle. Ne aveva anche copiato un frammento in bella calligrafia su una tavoletta di legno nel suo rifugio in campagna, fucina di oggetti e di idee. Se n’è andato un anno fa nella notte del 3 ottobre. Silenzio e solitudine. Gli uomini dal breve destino solo una piccola parte della vita scrutano con le loro esistenze e innalzandosi come il fumo dileguano solo affidati a quel poco che ciascuno incontra per caso mentre vagano per ogni dove. Empedocle, Poema Fisico 30 -33

dav

Il mio San Francesco e il Sultano nel Palazzo Ducale di Massa

0200 Maria Giulia Alemanno INCONTRO acrilico e pastelli acquerellabili su cartone cm 44,5 x 57,5 2019 L’ARTE INCONTRA LA STORIA SAN FRANCESCO IL SULTANO E L’ISLAM 2 – 13 ottobre 2019 PALAZZO DUCALE MASSA a cura del Centro Francescano Internazionale per il Dialogo fra i Popoli info: 333 300 1708 – 339 894 2374 centrofrancescanoint.dialogo gmail.com Una mostra di arte contemporanea, nell’ottavo centenario dell’incontro di San Francesco con il Sultano Al-Kamil (1219-2019), simbolo di fratellanza e pace tra i popoli, a cui sono lieta ed onorata di partecipare con  una mia opera.