©MariaGiuliaAlemanno_AMARANTA_flower_copy

AMARANTA COME LA MADRE DI FRIDA

0101 AMARANTA acquerello su carta con interventi a china e pastelli a olio 2016 Come la madre di Frida, Amaranta era nata a Oaxaca. Lassù, tra le rovine del Monte Albán  cercava il suo spirito,   prigioniera della passione, sconfitta dal dolore.   Insieme ad un’altra mia opera dal titolo “Sola su una piccola barca”, Amaranta è stata esposta nel settembre 2016, all’interno della collettiva “L’arte, dal paese delle rose in viaggio verso il Roero”, nella chiesa di San Michele di Montà (Cuneo) e donata alla Galleria Comunale dell’Acquerello ideata da Adelma Mapelli.

RAGAZZA IN VIOLA DAVANTI AL MARE copy

RAGAZZA IN VIOLA DAVANTI AL MARE

0101“Ragazza in viola davanti al mare” acquerello e grafite su carta Fabriano tipo a mano con bordi irregolari cm 19 x 28 circa 1982 Dal passato ricompare la ragazza in viola davanti al mare. La ricordavo immersa in velature color carta da zucchero, meno pensosa, più serena. Il tempo che segna impietoso anche  le creature più inconsistenti me l’ha restituita  ingrigita, stanca, come una signora che ormai conosce i disinganni della vita. Non ha rughe sul viso ma nel cuore sì, tante, ragnatele invisibili che imprigionano la luce e i sorrisi.

DONNA MARE part 1 copy

RAGAZZA DAI CAPELLI DI MARE

“Ragazza dai capelli di mare” particolare Troppi giorni sono passati dall’ultima pagina scritta, dall’ultimo foglio disegnato. Oltre un mese senza accostarmi alla creatività, sola, su un treno che non porta da nessuna parte.   “Ragazza dai capelli di mare” ecoline su carta 2017  E‘ tempo di tornare a navigare in mari d’inchiostro e d’acquerello, forse ancora sola ma verso una nuova libertà.

MG Alemanno_ SOLA SU UNA PICCOLA BARCA b copy

Sola su una piccola barca…PERCHÉ?!… La poesia di Rosella Bono per un mio dipinto

1401 Maria Giulia Alemanno “Sola su una piccola barca” acquerello liquido su carta 2016 Avrebbe voluto fuggire lontano sola su una piccola barca sfidando la vita e l’oceano. A volte ci giungono regali inattesi che portano luce. Così è stato quando, nel settembre del 2016 durante l’inaugurazione della mostra “L’arte, dal paese delle rose in viaggio verso il Roero”, nella chiesa di San Michele di Montà la scrittrice Rosella Bono ha  voluto dedicare a un mio dipinto una sua poesia. Un lampo di commozione. Non solo ha saputo leggermi il cuore, appesantito da giorni difficili, ma mi ha colta di sorpresa …

piccola barca_Alemanno_ copy

AL COLLO UNA PICCOLA BARCA

0400 Sola su una piccola barca, part. acquerello su carta 2016 L’oceano la stava inghiottendo ma quella piccola barca era la sua salvezza. Ci saliva disperata per raggiungere la spiaggia nascosta che solo lei conosceva. Solo lì trovava la pace, seppur stanca e spiaggiata come spugna intrisa di salsedine.  

STATUA FERITA copy 2

NOOOOOOOOO!!!!!!

0000 Statua ferita, anzi distrutta inchiostro di china, e acquerello su carta cm 30 x 5,5 2013 Fu  un incubo….Fu un presagio…. Mi svegliai gridando: NOOOOOO!!! Ancor più forte oggi NOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!! Barriera contro la violenza, pietà per le troppe vite spezzate per le troppe statue distrutte.

BETTA DI PROFILO part copy

BETTA IN PETALI DI NINFEA

0000 Betta, piccola donna di carta inchiostro di china e acquerello liquido Betta era di poche parole. Stava nel gruppo col corpo e la mente lontano. Il suo mondo galleggiava sull’acqua racchiuso in petali di ninfea. Lì abitavano i suoi pensieri appena accarezzati dal vento.    

Canneto Grande copy

RISAIA D’OTTOBRE

0000 Maria Giulia Alemanno: Canneto grande. Risaia d’ottobre a Palazzolo Vercellese Acquerello su carta Fabriano, 1998 In ottobre la risaia diventa d’oro. Scendono le prime nebbie, sale la prima tristezza. Ma quel mare di luce in terra aiuta, conforta. Cancella il grigio interiore. Respira bellezza.  

CHE STRANO NOME YOMARA….

:. Maria Giulia Alemanno:YOMARA China e acquerello su carta cm 16,5 x 11,5 2013 : : Che strano nome Yomara Che strano sguardo Yomara Bella, lontana, amara erba di selva preziosa rara. : : Disegno e parole col pensiero rivolto a Cuba : : . .