Risaia d’acquerello

17 Elimina Condividi Altre opzioni di modifica Aggiorna immagine del profilo Sposta Crea copertina album Si è verificato un errore. Riprova. RISAIA n.3 – © Maria Giulia Alemanno, acquerello e grafite su carta – 1983 Allagata d’acquerello, così la ricordo quasi evanescente la risaia dietro casa mia. Erano anni di poca gioia ma il mio mare ritagliato da corde di terra sempre riusciva a condurmi in terre lontane. Col pensiero, oltre l’orizzonte basso,  viaggiavo alla ricerca di me stessa. E l’ansia,  pian piano , si stemperava nella trasparenza  dell’acqua e del cielo.

NOVE ARTISTI a CASA FELICITA – Cavatore (AL), estate 2011

Da sinistra a destra:  1 Mario Calandri, Francesco Casorati, Armando Donna, 2 Fernando Eandi, Enrico Paulucci, Piero Ruggeri, 3 Sergio Saroni, Giacomo Soffiantino, Francesco Tabusso i nove artisti di CASA FELICITA CASA FELICITA NOVE ARTISTI Calandri Casorati Donna Eandi Paulucci Ruggeri Saroni Soffiantino Tabusso a cura di Adriano Benzi e Gianfranco Schialvino Casa Felicita (sec. XIII) Via Roma CAVATORE (Alessandria) 9 luglio – 4 settembre 2011 Vernissage Sabato 9 luglio, ore 18.30 Catalogo della mostra a cura di Adriano Benzi e Gianfranco Schialvino con testo di Bruno Quaranta. Ediz. Smens – Vecchiantico Tutte le domeniche del periodo della mostra dalle ore …

Maria Giulia Alemanno. PICCOLA AGAVE DEI BALZI ROSSI, tecnica mista su carta Fabriano, cm

Agave solitaria dei Balzi Rossi

Ho sempre pensato alle agavi come a sentinelle aggrappate alle rocce per resistere ai venti che soffiano dal mare. Maestose, simboliche, immobili matrone agguerrite.  Provo grande gioia nel dipingerle. Così concrete. Così astratte. La guerriera solitaria dei Balzi Rossi  scruta dall’alto le coste di Liguria e di Francia. Il suo mare, il mio mare,   ha la trasparenza degli zaffiri più puri e l’attrazione ipnotica del mito. Maria Giulia Alemanno

Maria Giulia Alemanno -  PICCOLO MIRAGGIO A BORDIGHERA. acquerello e grafite cm 17 x 22 - 2009

Piccolo miraggio a Bordighera

Nato dal ricordo di tramonti rosazzurri sul mare, questo PICCOLO MIRAGGIO A BORDIGHERA emerge all’improvviso dal passato. Dipingendolo respiro l’aria salmastra della mia giovinezza e riprovo la gioia di seguire in silenzio , dagli scogli di Sant’Ampelio, la linea morbida della costa di Francia. Nostalgia di amicizie profonde e sogni remoti condivisi. Agavi e palme intorno alla piccola chiesa, essenziale ed ingenua, come disegnata da un bambino. Le onde s’infrangono senza sosta sulle pietre. Ed anche qui, in risaia, cala la sera. Maria Giulia Alemanno, un’estate a Crescentino, in terre d’acque vercellesi