ELEGGUA ROJO, NEGRO, BLANCO -copy

ELEGGUA NEL BIANCO

Riproduzione su fondo bianco di Elegguá, acrilico e tempera su tela di sacco, cm 180 x 115 – 2004 L’immagine è stata utilizzata come invito per la personale “Mis Orishas” alla Thomson House di Montreal nel 2005 Fluttua nel bianco piccolo Eleggua, danza fino all’alba, non fermarti. La notte è lunga, la vita breve. Rendila dolce con caramelle al miele, rincorri la gioia appesa agli aquiloni. La tua chiave apra le porte alla bontà, le chiuda alla cattiveria. Pulsi sempre per noi il tuo cuore fanciullo.  

M G Alemanno - FRIDA e TINA in studio copy

FRIDA KAHLO e TINA MODOTTI prima della mostra a Bossolasco

Frida e Tina in Piemonte Le ho dipinte e molto amate in questo nostro caldo tropicale. Frida e Tina, due anime inquiete, sono state in questi giorni la mia unica, straordinaria compagnia. Ho voluto ritrarle per capirle e conoscerle meglio. Grande emozione, gioia, sorellanza. Racchiuse in vecchie cornici ovali saranno esposte per la prima volta a Bossolasco, paese delle rose e degli artisti, piccolo gioiello delle Langhe. Le ospiterà la casa che fu il buen retiro di Enrico Paulucci, magnifico pittore e carissimo amico. So che si troveranno bene. E sono felice. I due ritratti quasi immaginari, dipinti ad olio …

E’ nato un nuovo blog: “Maria Giulia Alemanno LiberaMente” su Blogger

******* Ogni tanto, se avete un po’ di tempo, date uno sguardo al mio nuovo spazio su Blogger MARIA GIULIA ALEMANNO LiberaMente wwwmariagiulia-alemanno.blogspot.com/ Più sotto ne trovate l’intento e la filosofia. Sento crescere, in questo periodo di grande buio, un forte desiderio di libertà. So di non essere sola. Ho bisogno di esprimermi, anche solo con piccoli segni e piccoli tratti. Ho bisogno di qualcosa che sia totalmente mio. Dunque di un mio mondo, di una mia dimensione in cui gettare un seme che non generi fiori di plastica. Ed ho bisogno di verità. Chiedo, chiediamo troppo? …. se vi …

DANZA ELEGGUA

ELEGGUA – Maria Giulia Alemanno ©, tecnica mista su carta – 2003 Danza Eleggua monello felice nel rosso e nel nero nei tuoi abiti lisi. Danza per noi che fatichiamo a procedere e con le tue chiavi prodigiose aprici le porte della gioia, della serenità e della fortuna. Lavora per un mondo di pace, intervieni laddove gli uomini non arrivano e aiutaci  a recuperare l’allegria dell’infanzia che da tempo ci ha abbandonati. Insegnaci di nuovo a sorridere e scherzare perchè la vita ci sia più leggera come lo sono i tuoi passi di danza sulle pietre lucide della Vecchia Avana.

Translate »