AUTORITRATTO IN SANGUIGNA

:
Maria Giulia Alemanno © Autoritratto – Part.
Sanguigna, grafite e acquerello su carta
2000….

Non ho scritto da nessuna parte la data di questo autoritratto.
Diciamo dunque che, almeno qui, non ho età.

Fin da piccola non ho mai usato gli specchi per vanità ma per guardarmi dentro sì, molte volte, in una sorta di solitaria autoipnosi.
Continuano ad essere tante le sfumature che vorrei cogliere,
i pensieri che vorrei decifrare.
Un autoritratto al giorno non basterebbe forse a sciogliere tutti i nodi,
ma certo si tratta di  un esercizio che permette di  leggere oltre lo sguardo, sotto la pelle i segni della propria vita, non sempre gradevoli ma pur sempre tuoi.
Per questo da accettare, persino da amare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *